Argile Blanc 2019 Domaine des Ardoisieres | Vin et Alchimie

Argile Blanc 2019 Domaine des Ardoisieres

Domaine des Ardoisieres

  • €35,00
    Prezzo unitario per 
Imposte incluse. Spese di spedizione gratuita oltre 180

Ne sono rimasti solo 3 !

Denominazione: IGP Vin des Allobroges

Uvaggio: 40% jacquère, 40% chardonnay, 20% mondeuse blanche

Gradazione: 11,5%

Vinificazione: La vendemmia è manuale e i grappoli sono selezionati a mano.
I Dupasquiers lasciano i loro vini in botte su fecce fini fino a poco prima della vendemmia dell'anno successivo.

Affinamento: 9 mesi in botte grande

2 chicchiere: L’azienda è nata nel 1997 a Cevins, un piccolo villaggio al di sopra del quale sorgevano alcune vigne, delle micro-parcelle divise tra tantissimi proprietari e da cui si ottenevano vini di pessima qualità. Denis Perroux, il sindaco-sognatore di Cevins, immaginò di ripiantarle per salvarle dall’abbandono, e di creare una cooperativa. L’operazione, tenuta in vita con tenacia da Michel Grisard, un vigneron biodinamico duro e puro, ha spiccato il volo con l’incontro tra quest’ultimo e Brice Omont, avvenuto nel 2003. Brice si è innamorato subito del progetto ed è salito a bordo. Il Domaine è cresciuto grazie all’affitto di alcuni terreni già produttivi a St. Pierre de Soucy, arrivando oggi, proprio sotto la guida salda di Brice, a gestire 16 ettari vitati.

Le viti sono piantate su terrazze protette dall’erosione da un sapiente inerbimento. Le pendenze davvero proibitive impongono lavorazioni a mano e rese basse, a cui fa da contorno una gestione viticola biodinamica sposata con convinzione e grande ispirazione.

L’approccio in cantina rispecchia la filosofia produttiva perseguita in campo: sia le uve bianche che quelle rosse fermentano in botti di legno, spesso a grappolo intero, e nel complesso la mano è misurata e poco invasiva. Ne risultano vini di grande espressività territoriale, che di anno in anno raccontano l’eccellenza della produzione enologica della Savoia.

Luminoso nel suo colore giallo pallido, ha un naso piuttosto discreto, tra cenni di mela matura, burro e lime. La bocca è rotonda, fresca, per nulla aggressiva, con una chiusura in cui le note gessose si mescolano a quelle fruttate. Ottimo da aperitivo, va molto bene anche con merluzzo, carni bianche e formaggio di capra leggermente affinato.


Ti consigliamo anche